Deep Space Network IT

Lunar Gateway, accordo sulla collaborazione internazionale

11 marzo 2019
Durante un incontro svoltosi il 5 marzo da parte dei 5 partner del programma IIS (Stati Uniti, Russia, Europa, Giappone, Canada) è stato dichiarato ufficialmente l'interesse per una collaborazione allo sviluppo congiunto del Lunar Orbital Platform Gateway (Lop-G), la nuova stazione spaziale lunare di ideazione e progettazione della NASA.

Durante un incontro svoltosi il 5 marzo da parte dei 5 partner del programma IIS (Stati Uniti, Russia, Europa, Giappone, Canada) è stato dichiarato ufficialmente l'interesse per una collaborazione allo sviluppo congiunto del Lunar Orbital Platform Gateway (Lop-G), la nuova stazione spaziale lunare di ideazione e progettazione della NASA. E' stato inoltre rivelato un concept che mostra i moduli che comporranno la stazione e quali agenzie si occuperanno della realizzazione. Stando ai piani il primo modulo di propulsione e potenza dovrebbe essere lanciato nel 2024.

fonti:

Dello stesso argomento
  • Il Lunar Gateway monitorerà la radiazione dello spazio profondo
    16 marzo 2020
    La NASA e l'ESA hanno selezionato il primo esperimento scientifico che sarà ospitato a bordo del Lunar Gateway, l'avamposto internazionale orbitante attorno alla Luna. Una serie di strumenti di parte europea monitoreranno le radiazioni per ottenere una importante comprensione dei raggi cosmici e solari in aree ancora inesplorate.
  • Stabilita l'orbita per il Lunar Gateway
    19 luglio 2019
    I pianificatori di missione presso la NASA e il Centro operativo dell'ESA (ESOC) hanno trascorso mesi a discutere dei pro e dei contro di orbite diverse e ora hanno deciso quale percorso dovrà avere il Lunar Gateway: un orbita di tipo halo.
  • Space Launch System: superato il test più importante, ora è pronto per il lancio
    22 marzo 2021
    Il più grande razzo mai costruito dalla NASA, lo stadio principale dello Space Launch System (SLS) della NASA , ha acceso i suoi quattro motori RS-25 per 8 minuti e 19 secondi lo scorso giovedì allo Stennis Space Center della NASA. Il successo del test, noto come Hot Fire, è una pietra miliare fondamentale in vista della missione Artemis I dell'agenzia che prevede di inviare una navicella spaziale Orion senza equipaggio in un volo di prova intorno alla Luna.
  • Artemis I: effettuato l'ultimo test della serie Green Run sull'SLS
    18 gennaio 2021
    La NASA ha condotto lo scorso sabato il test di accensione "Hot Fire" dei quattro motori RS-25 dello stadio centrale dello Space Launch System (SLS) dell'agenzia, il sistema che verrà utilizzato per lanciare la missione Artemis I sulla Luna.
  • La Luna arrugginisce e gli scienziati stanno cercando di scoprire perchè
    08 settembre 2020
    Una ricerca condotta sui dati raccolti dalla sonda Chandrayaan-1 nel 2008 ha mostrato che, mentre sulla nostra Luna non c'è aria, vi è invece presenza di ematite, una forma di ruggine che normalmente richiede ossigeno e acqua per svilupparsi.