Deep Space Network IT

LightSail2, la vela solare è pronta ad andare in orbita

05 giugno 2019
Il 22 giugno da Cape Canaveral partirà a bordo di un Falcon Heavy della SpaceX, LightSail2, il primo veicolo spaziale a essere spinto esclusivamente dalla luce solare.

Il 22 giugno da Cape Canaveral partirà a bordo di un Falcon Heavy della SpaceX, LightSail2, il primo veicolo spaziale a essere spinto esclusivamente dalla luce solare.
Il progetto, realizzato da comuni cittadini attraverso donazioni alla società privata Planetary Society, prevede il rilascio in orbita della navicella delle dimensioni di un tostapane.
LightSail 2 partirà alla volta dello spazio racchiuso in un piccolo satellite chiamato Prox-1 e a sette giorni dal lancio verrà rilasciato e potrà dispiegare i suoi quattro pannelli solari. Il giorno successivo quattro braccia metalliche dispiegheranno le vele solari triangolari che avranno la grandezza di un ring per la boxe e saranno sottili come una fetta di pane.
Grazie alla spinta ricevuta dalla radiazione solare sulle vele, la navicella sarà in grado di raggiungere i 720 km di quota e restare in orbita attorno alla Terra per un anno.
La NASA prevede di lanciare una vela solare nel 2020-2021 durante le missioni lunari del programma Artemis.

fonti:

Dello stesso argomento
  • La vela ultrasottile potrebbe accelerare il viaggio verso altri sistemi stellari
    22 maggio 2020
    Una piccola vela realizzata con il materiale più sottile attualmente noto - un grafene denso di atomi di carbonio - ha superato i test iniziali progettati per dimostrare che potrebbe essere un materiale utilizzabile per creare le vele solari da inserire nelle sonde spaziali.
  • MAVEN: mappate le correnti elettriche intorno al pianeta
    28 maggio 2020
    Cinque anni dopo l' entrata in orbita attorno a Marte del veicolo spaziale MAVEN della NASA, i dati della missione hanno portato alla creazione di una mappa dei sistemi di corrente elettrica nell'atmosfera marziana. Queste correnti svolgono un ruolo fondamentale nella perdita atmosferica che ha trasformato Marte da un mondo che avrebbe potuto sostenere la vita a un deserto inospitale.
  • Una proposta di missione per studiare Tritone, la luna di Nettuno
    17 giugno 2020
    Uno dei quattro concetti proposti per una nuova missione del programma Discovery della NASA si propone di visitare Tritone, la luna di Nettuno, che è uno dei più insoliti mondi dell'intero Sistema Solare.
  • THEMIS: identificati nuovi e potenzialmente dannosi modelli di radiazione solare sulla Luna
    01 luglio 2020
    In che modo il vento soffia nello spazio ha una nuova importanza per la sicurezza degli astronauti sulla Luna. Utilizzando i dati di diverse missioni della NASA, gli scienziati hanno scoperto che il vento creato da particelle ad alta velocità provenienti dal Sole può far sbattere la coda della bolla magnetica protettiva della Terra come fa una manica a vento durante le forti folate. Questo movimento può allungare così tanto la linea della coda da esporre la Luna a particelle cariche potenzialmente dannose dalle quali si riteneva invece di essere sempre protetti. Questa scoperta aggiunge una nuova sfida nel prevedere quando l'attività solare espone la Luna a tali particelle e aiuterà scienziati e ingegneri a prepararsi alle future missioni lunari.
  • La NASA seleziona quattro possibili missioni per studiare i segreti del Sistema Solare
    14 febbraio 2020
    La NASA ha selezionato quattro indagini del Discovery Program per sviluppare studi concettuali di nuove missioni nel Sistema Solare su obiettivi scientifici che non siano già coperti da missioni attive o da selezioni recenti.