Deep Space Network IT

Blue Origin presenta il proprio lander lunare

10 maggio 2019
Jeff Bezos, noto proprietario di Amazon, ha svelato il prototipo del lander lunare Blue Moon realizzato dalla Blue Origin, la sua azienda privata che si occupa di voli spaziali.

Jeff Bezos, noto proprietario di Amazon, ha svelato il prototipo del lander lunare Blue Moon realizzato dalla Blue Origin, la sua azienda privata che si occupa di voli spaziali.
Il lander, dotato di una capacità di carico di 3,6 tonnellate, potrà essere utilizzato per il trasporto di materiale e di astronauti sulla superficie della Luna ma anche nella direzione opposta. L'obiettivo dichiarato da Bezos è il medesimo dell'Amministrazione Americana, tornare sulla Luna entro il 2024 e il tutto fa presagire che il Blue Moon intenda candidarsi come possibile lander per la NASA.

fonti:

Dello stesso argomento
  • Chandrayaan-2: fallito l'allunaggio
    09 settembre 2019
    Il tentativo di allunaggio del lander Vikram effettuato lo scorso 6 settembre è purtroppo fallito.
  • Voyager 1: una nuova versione della "Pale Blue Dot"
    13 febbraio 2020
    Nel 30° anniversario della celebre foto della Terra, scattata dal punto più lontano sinora raggiunto da una sonda, la NASA pubblica una nuova versione rivisitata.
  • Possibili ritardi per la missione Europa Clipper
    30 maggio 2019
    La missione Europa Clipper è attualmente programmata per essere lanciata nel 2023 con l'obbiettivo di orbitare attorno alla luna Europa per più di tre anni, studiando il suo guscio ghiacciato e il sospetto oceano interno.
  • SPARROW, il robot saltellante che esplorerà le lune ghiacciate
    25 giugno 2020
    Il NASA Jet Propulsion Laboratory sta mettendo a punto un prototipo di robot alimentato a vapore che un giorno potrebbe aiutare nell'esplorazione di alcuni dei terreni più pericolosi conosciuti (e sconosciuti) nel nostro Sistema Solare.
  • Mars 2020: la scelta delle rocce da riportare sulla Terra
    06 aprile 2020
    Se fosse possibile riportare qualcosa da Marte sulla Terra, cosa sceglieresti? Questa domanda è divenuta realtà: l'ESA ha aperto una chiamata per cercare scienziati da inviare a un team della NASA che lavora per determinare quali campioni marziani dovrebbero essere raccolti e archiviati dal rover Perseverance che sarà lanciato in estate.