Deep Space Network IT

Insight rileva il primo segnale sismico

23 aprile 2019
Il 6 Aprile scorso il sismometro SEIS della sonda Insight potrebbe aver rilevato il primo segnale di un terremoto sul suolo marziano.

Il 6 Aprile scorso il sismometro SEIS della sonda Insight potrebbe aver rilevato il primo segnale di un terremoto sul suolo marziano. Gli scienziati sono al lavoro per determinare l'origine della vibrazione che non sembra essere causata dal vento in superficie.

fonti: NASA, Jet Propulsion Laboratory

Dello stesso argomento
  • InSight: un anno di sorprendenti scoperte
    25 febbraio 2020
    Una serie di nuove pubblicazioni riassume le scoperte scientifiche del lander NASA sia sopra che sotto la superficie del Pianeta Rosso.
  • InSight: la talpa ha ripreso a scavare aiutata dal braccio del lander
    09 luglio 2020
    Il lander InSight della NASA ha utilizzato il braccio robotico per aiutare la sonda di calore nota come "talpa" a scavare su Marte. La missione sta dando il primo sguardo al profondo interno del Pianeta Rosso per rivelare dettagli sulla formazione di Marte e, in definitiva, tutti i pianeti rocciosi, compresa la Terra. Ora che il braccio robotico del lander ha aiutato la talpa a rimanere sottoterra, riprenderà le attività scientifiche che sono state sospese.
  • InSight: verrà utilizzato il braccio robotico per spingere la "talpa"
    22 febbraio 2020
    Gli ingegneri hanno un piano per riuscire a spingere verso il basso la sonda di calore HP3 che è rimasta bloccata sulla superficie marziana da quasi un anno.
  • InSight: i suoni registrati su Marte
    03 ottobre 2019
    Arrivano dalla sonda Insight i primi risultati delle rilevazioni effettuate dal sismometro SEIS, progettato affinché gli scienziati possano studiare come le onde sismiche dei terremoti marziani si muovano all'interno del pianeta rivelando per la prima volta la struttura interna di Marte.
  • InSight: nuovi tentativi per sbloccare la "talpa"
    07 ottobre 2019
    Mentre la sonda InSight prosegue le analisi scientifiche con il carico di strumentazione a bordo, gli ingegneri sono ancora al lavoro per risolvere il problema occorso al sensore HP3.